L’acne è uno dei disturbi più frequenti tra i ragazzi. Si tratta, infatti, della comparsa di odiosi brufoletti infiammati. Di conseguenza, oltre ad essere molto arrossati, sono anche evidenti e particolarmente fastidiosi. Nei casi peggiori, poi, l’acne può essere anche dolorosa: i brufoli, infatti, infiammandosi aumentano di volume e creano una piccola “montagnetta” proprio sul viso. Per sgonfiare, e ridurre la loro infiammazione è bene passare un cubetto di ghiaccio sul brufolo, oppure strofinare su di esso una fetta di limone, questo è uno dei segreti su come eliminare i brufoli.

In commercio, poi, esistono numerosi rimedi naturali adatti a risolvere qualsiasi tipo di problema. Prima di parlarne, però, è bene ricordare che nella maggior parte dei casi, i brufoli compaiono in seguito ad una cattiva alimentazione, ad uno squilibrio ormonale oppure escono in seguito ad un periodo particolarmente stressante.

Parliamo, ora, dei possibili rimedi naturali: il corpo manifesta il suo malessere proprio attraverso l’uscita dell’acne. Per disintossicare l’organismo, e purificarlo, possiamo assumere tisane depuratrici quali la bardana, il tarassaco e la Viola del pensiero (quest’ultima ha anche un’azione diuretica).

Se l’acne, invece, dipende dallo stress allora è bene optare per soluzioni calmanti e rilassanti: è il caso di provare, quindi, la camomilla, la valeriana e la melissa. Infine, se il disturbo acneico è dovuto a problemi con il fegato si può provare l’assunzione del boldo, del carciofo oppure del cardo mariano.

Ovviamente, per velocizzare la guarigione è possibile ricorrere all’uso di creme. Anche in questo caso, la natura ci offre validi aiuti: l’argilla, ad esempio, ha una doppia azione. Da un lato arricchisce la pelle con oligoelementi ricchi di proprietà. Dall’altro, invece, ha caratteristiche depurative uniche.

Infine, possiamo provare a fare impacchi disinfettanti con olii essenziali: il timo, il limone, il tea tree oil, la salvia, il mirto o il bergamotto sono quelli più indicati.

Insomma, i brufoli si possono eliminare in vari modi: ovviamente in commercio esistono numerose creme, ma perchè non provare a “salvare la situazione” utilizzando metodi naturali?